Treno travolge tir e deraglia vicino Torino: 2 morti e 23 feriti

  • blog notizie - Treno travolge tir e deraglia vicino Torino: 2 morti e 23 feriti Treno travolge tir

Treno travolge tir e deraglia. Un disastro ferroviario quello che si è verificato ieri a Caluso, tra Torino e Ivrea. Il treno ha travolto il tir che si trovava sui binari al momento del suo passaggio e ha deragliato, poco prima delle 23:30. Il bilancio è di 2 morti e 23 feriti, anche se alcuni di questi sono in gravi condizioni. Sottoposto all’alcol test, il camionista è indagato per disastro ferroviario.

Treno travolge tir e deraglia: la ricostruzione dell’incidente

Caluso, treno travolge tir e deraglia. Un vero e proprio disastro quello che si è verificato ieri a Caluso, tra Torino e Ivrea. Secondo una prima ricostruzione, un tir partito dalla Repubblica Ceca avrebbe attraversato il passaggio a livello nonostante il semaforo fosse già lampeggiante per segnalare l’arrivo del treno. Il convoglio 10027, partito dalla stazione di Torino Porta Nuova, stava percorrendo l’ultima corsa della giornata.

Sentendo il treno arrivare, il camionista avrebbe provato a spostare il tir, ma senza riuscirci perchè le sbarre del passaggio a livello erano già chiuse. Il treno, vedendo il camion sulle rotaie, avrebbe immediatamente azionato il freno di emergenza per segnalare il pericolo. Lo scontro, tuttavia, è stato inevitabile. Due vagoni del treno e la motrice sono deragliati, finendo nel cortile di un’abitazione vicina alla ferrovia.

Caluso, treno travolge tir e deraglia: il bilancio del disastro ferroviario

Caluso, treno travolge tir e deraglia. Quello che doveva essere un tranquillo viaggio sul treno, si è trasformato in un incubo. “Ero sul terzo vagone, ho sentito vibrare tutto. Vibrava sempre più forte e ho capito che stavamo deragliando. Poi ho sentito un boato fortissimo”, ha raccontato uno dei testimoni, sopravvissuto all’incidente, che era diretto ad Aosta. A bordo del treno c’erano circa 40 passeggeri. Di questi, 23 sono rimasti feriti, mentre due non ce l’hanno fatta. A perdere la vita sono stati Roberto Madau, il macchinista del treno, che è stato sbalzato fuori dal posto di guida ed è finito nel cortile vicino. Quando sono arrivati i soccorsi era già morto. Seconda vittima è Stefan Aureliano, uno degli uomini del servizio scorta del tir. In condizioni gravissime è, invece, la capotreno che nell’incidente è rimasta incastrata tra le porte del treno. E’ stata subito portata al Cto. Ha una frattura al bacino e un grave trauma cranico. I medici hanno deciso di operarla d’urgenza.

Caluso, treno travolge tir e deraglia: indagato il camionista per disastro ferroviario

Caluso, treno travolge tir e deraglia. A rimanere illeso nell’incidente è stato proprio il conducente del tir, Darius Zujis, lituano di 39 anni. Dopo l’incidente è stato a lungo ascoltato dagli inquirenti e sottoposto all’alcol test per verificare se si fosse messo alla guida ubriaco. L’uomo però è risultato negativo all’alcol test, per cui resta da capire come siano andate le cose. Il tir era adibito a trasporti eccezionali, trasportava conteiner, per cui era scortato da due tir e sei vetture di scorta. Il primo convoglio, di enormi dimensioni, è passato nonostante il semaforo fosse già lampeggiante. Procedeva a velocità minima e non ha fatto in tempo ad uscire dai binari.

“Sono passati pochissimi secondi, tre o quattro, da quando si è accesa la luce rossa dello stop e la campana ha cominciato a suonare, a quando le sbarre si sono abbassate. Stavo facendo segno all’autista di passare e la luce è diventata rossa all’improvviso. Allora mi sono messo ad urlare alla radio. Gli ho detto di tornare indietro perchè non ce l’avrebbe fatta a far passare tutto il cassone. Lui ha messo la retro ma in quel momento la sbarra è venuta giù ed è rimasto incastrato in mezzo al passaggio a livello”. Questo quello che ha raccontato l’autista del camion che procedeva dietro quello adibito a trasporti speciali.

Sul luogo sono prontamente intervenuti pompieri, forze dell’ordine e operatori socio-sanitari. Numerosi anche i volontari della Croce Rossa e della Croce Verde, accorsi sul luogo della tragedia. La zona è stata sottoposta a sequestro e sarà necessario analizzare le scatole nere per cercare di far luce sulla dinamica dell’incidente.


Tags :