Apple rimborsa 60 euro ai clienti che hanno cambiato batteria nel 2017

  • blog notizie - Apple rimborsa 60 euro ai clienti che hanno cambiato batteria nel 2017 apple rimborsa 60 euro

Apple rimborsa 60 euro: a comunicarlo è la stessa azienda che risponde così al polverone che si era alzato lo scorso anno sugli iphone mal funzionanti. Ad essere risarciti saranno tutti i clienti che dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre dello stesso anno hanno pagato interamente il cambio della batteria.

Il comunicato è stato pubblicato sul sito ufficiale Apple:” Apple offre un credito di 60 € ai clienti che hanno effettuato una sostituzione a pagamento della batteria di iPhone 6 o modelli successivi fuori garanzia tra il 1° gennaio 2017 e il 28 dicembre 2017. Sono idonee le sostituzioni della batteria completate presso un Apple Store, un centro riparazioni Apple o un Centro Assistenza Autorizzato Apple”.

Apple rimborsa 60 euro: i clienti interessati riceveranno una email

I più furbi abbandonino subito le cattive intenzioni, il colosso ha infatti comunicato che il rimborso sarà destinato soltanto ai clienti idonei che riceveranno una email nel periodo compreso tra il 23 maggio e il 27 luglio di quest’anni. Nell’email verranno chiarite anche le modalità di restituzione che avverrà in forma di trasferimento elettronico di fondi o in alternativa come accredito sulla carta utilizzata dai clienti per effettuare il cambio della batteria danneggiata.

Per coloro invece che credono di avere il diritto di chiedere il risarcimento ma non riceveranno l’email sarà possibile contattare la Apple entro il 31 dicembre di quest’anno, dimostrando però di aver effettivamente effettuato il cambio presso un centro autorizzato.

Apple rimborsa 60 euro e applica uno sconto per il cambio batteria

Apple, dopo le prime polemiche, si è arresa al fatto che alcuni iPhone avessero effettivamente un rallentamento alla batteria e in tal senso ha annunciato a partire dal 29 dicembre 2017 una riduzione della somma richiesta da listino per il cambio di batteria: dagli 89 euro iniziali si è giunti a soli 29.

“Non abbiamo mai fatto e mai faremo qualcosa che intenzionalmente accorci la vita di un qualsiasi dispositivo Apple o leda l’esperienza dell’utente per portarlo a passare a dispositivi più recenti” si è così difesa la Apple che finalmente agisce in favore dei clienti.


Tags :