Amichevole Argentina Israele annullata: minacce da gruppi terroristici

  • blog notizie - Amichevole Argentina Israele annullata: minacce da gruppi terroristici Amichevole Argentina Israele annullata

Amichevole Argentina Israele annullata: la partita era prevista sabato a Gerusalemme ma “è stata cancellata per via di minacce di gruppi terroristici ai calciatori latinoamericani” dice la ministra dello sport Miri Regev.

Benjamin Netanyahu, premier israeliano, ha cercato di correre ai ripari chiamando Mauricio Macri, presidente argentino, ma non c’è stato nulla da fare.

Amichevole Argentina Israele annullata: dalle lettere ai video di bambini morti

“Da quando hanno annunciato che avrebbero giocato in Israele gruppi terroristici hanno inoltrato ai giocatori della nazionale argentina e ai loro congiunti messaggi e lettere, includendo chiare minacce che avrebbero colpito loro e le loro famiglie, e includendo immagini video di bambini morti” ha continuato la ministra Regev.

I più colpiti sarebbero stati Lionel Messi e Gonzalo Huguain che alla fine hanno ceduto e deciso di non giocare, lo stesso Huguain ha dichiarato “Alla fine abbiamo fatto la cosa giusta”.

Nonostante la situazione turbolenta, Macri ha tenuto a precisare che i giocatori non sono stati spinti da ragioni politiche, lui stesso sarebbe stato presente alla partita con una delegazione di uomini d’affari argentini.

Anche la Federcalcio palestinese si è espressa a favore della decisione ringraziando: “i calciatori argentini per essersi rifiutati di prestarsi a un obiettivo che non aveva nulla a che fare con lo sport».

Amichevole Argentina Israele annullata: vittoria per lo sport o un danno per Israele?

“Mi congratulo con i palestinesi per la grande vittoria dello sport e per il duro colpo all’occupazione. Ringraziamo tutti i liberali tra gli sportivi e tutti coloro che sono stati dalla nostra parte nel chiedere l’annullamento della partita a Gerusalemme tra l’Argentina e l’occupazione” ha detto sui social Abdel-Salem Haniyeh, membro dell’Alto consiglio palestinese per lo Sport.

Non tutti sono stati lieti della notizia, Avigdor Lieberman, ministro della difesa si è espresso via Twitter indignato:” È una vergogna che le star del calcio argentino abbiano ceduto alle pressioni degli odiatori di Israele il cui unico obiettivo è quello di danneggiare il diritto di Israele alla sua difesa e di provocare la sua distruzione”.


Tags :