Rovigo, uomo positivo al West Nile virus: situazione sotto controllo

  • blog notizie - Rovigo, uomo positivo al West Nile virus: situazione sotto controllo Ospedale West Nile virus

Terrore e spavento in Veneto per il West Nile virus. Come si apprende tramite corrieredelveneto.corriere.it, un uomo di 59 anni ricoverato all’ospedale di Rovigo, a seguito di accertamenti effettuati al laboratorio di microbiologia di Padova, è stato trovato positivo al virus. Il paziente infetto è di Polesella, in provincia di Rovigo, ma fortunatamente la situazione sembra essere sotto controllo.

Cos’è il West Nile virus

Il West Nile virus, conosciuto anche come virus del Nilo Occidentale, è un Arbovirus che può infettare solo accidentalmente l’uomo. Stando a quanto riporta fanpage.it, l’infezione umana è nell’80% dei casi asintomatica, mentre nel restante 20% dei casi il virus si manifesta tramite una sindrome pseudo-influenzale. Questa particolare patologia può essere trasmessa all’uomo dalla puntura di zanzara, così come ad animali come uccelli e cavalli, ed in alcuni casi anche a conigli, cani e gatti. Le zanzare infette, che molto spesso sono del tipo Culex, sono l’unico veicolo di trasmissione per l’uomo visto che il West Nile virus non si trasmette da persona a persona. Nello 0,1% dei casi l’infezione virale può provocare sintomatologia neurologica del tipo meningite, meningo-encefalite.

Le condizioni del paziente infetto

Fortunatamente pare che la situazione del paziente sia sotto controllo e che il soggetto stia reagendo positivamente alle cure a cui viene sottoposto. L’azienda Ulss 5 Polesana ha dato ulteriori delucidazioni sulla vicenda con una nota: “Il laboratorio di microbiologia di Padova ha comunicato la positività per virus West Nile  in un paziente ricoverato da sabato scorso presso il reparto di malattie infettive dell’ospedale hub di Rovigo. Si tratta del primo caso dell’anno in corso, in un  paziente di 59 anni, residente a Polesella.

Il paziente versa in discrete condizioni e reagisce positivamente alle cure prestate. Il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Ulss 5 ha informato il Comune di Polesella per intensificare gli interventi larvo-zanzaricidi di competenza”. Non appena il paziente risulterà non infetto e completamente ristabilito potrà terminare la fase di ricovero.


Tags :