Veronica Panarello, confermata condanna a 30 anni, urla dopo la sentenza

  • blog notizie - Veronica Panarello, confermata condanna a 30 anni, urla dopo la sentenza Veronica Panarello

Veronica Panarello, l’imputata nella vicenda relativa all’omicidio di suo figlio Loris Stival, dovrà scontare trent’anni di carcere. Si è pronunciata così la Corte d’assise d’appello di Catania, che ha dunque confermato la condanna a carico della donna per omicidio ed occultamento del cadavere del figlio, ucciso a Santa Croce Camerina, nel ragusano, il 29 Novembre 2014. Niente da fare dunque per la Panarello ed il suo avvocato, nonostante proprio quest’ultimo avesse richiesto l’assoluzione dell’imputata “per non aver commesso il fatto “anche per la contraddittorietà ed insufficienza di prove”.

La sentenza sul caso di Veronica Panarello

Termina dunque così una delle vicende italiane più macabre degli ultimi anni, con i trent’anni che Veronica Panarello dovrà scontare. Proprio quest’ultima, una volta pronunciatasi la Corte d’assise d’appello, avrebbe inveito violentemente contro il nonno di Loris, Andrea Stival, rivolgendogli queste parole: “È colpa tua, ti ammazzo con le mie mani. Sei contento adesso?”. Proprio la Panarello ha da sempre sostenuto la colpevolezza di suo suocero, affermando che Stival senior avrebbe ucciso il nipote perché quest’ultimo avrebbe scoperto di una presunta relazione extraconiugale tra Andrea Stival e sua madre.

Il commento dell’avvocato della Panarello

Stando a quanto riportato da ilmessaggero.it, il legale di Veronica Panarello avrebbe commentato le parole al veleno della sua assistita, lanciate contro il suocero: “Da quello che abbiamo potuto capire ce l’aveva col suocero, che ritiene responsabile dell’omicidio del figlio. Dopo mi ha detto questa frase: ‘Da adesso sconti non ce ne saranno più per nessuno, dato che non ho avuto giustizia, la giustizia me la farò da sola e quando uscirò dal carcere lo ucciderò’. Sono delle frasi – ha sottolineato il penalista – che in un momento di sconforto ci possono stare anche se non si possono giustificare. Dobbiamo comprendere il suo stato d’animo”.

Le parole del padre di Loris

Poco dopo la sentenza, ha detto la sua anche Davide Stival, il padre di Loris, che commenta così la reazione dell’ormai ex moglie: “La conferma della condanna di Veronica non mi ridarà mio figlio. Ma Loris un minimo di giustizia doveva averla. Mio figlio rimane sempre nel mio cuore. Ho ricucito i rapporti con mio padre. E la reazione di Veronica Panarello in aula è l’ennesimo show che fa davanti ai giornalisti e alle telecamere”.


Tags :