World Kiss Day 2018: il 6 luglio è la giornata mondiale del bacio

  • blog notizie - World Kiss Day 2018: il 6 luglio è la giornata mondiale del bacio World Kiss Day 2018

World Kiss Day 2018: si celebra oggi, giorno 6 luglio, la giornata mondiale del bacio. La ricorrenza è nata in Gran Bretagna nel 1990, ben 28 anni fa, ma da allora si festeggia in quasi tutto il mondo.

World Kiss Day 2018: baciare fa bene anche per la scienza

Un gesto che nella cultura occidentale palesa l’affetto, l’amore e la tenerezza tra una o più persone, alla base delle relazioni sentimentali ci accompagna dalla notte dei tempi nelle scelte di cuore. E se un bacio possiede di per sé connotati dolci la scienza ci dice che fa anche bene alla salute: impegniamo 35 muscoli facciali e 112 posturali, baciare diminuisce l’ansia e concilia il sonno, modula la regolazione ormonale,  per via dei 60 milioni di batteri, virus e funghi contenuti nella saliva viene rafforzato il sistema immunitario, la dopamina e le endorfine che vengono rilasciate sono antidolorifici naturali che agevolano l’andamento del mal di testa, il cortisolo si abbassa e con l’ormone anche lo stress, ma l’effetto meno noto e più curioso è quello di diminuire la possibilità di sviluppare carie, la saliva infatti grazie alle sue componenti elimina gli acidi che causano l’erosione dentale.

Con l’appoggio della scienza da un lato e le implicazioni emotive dall’altro, baciare non può che essere un piacere, un piacere sì, ma prevalentemente nel mondo occidentale. Ogni paese ha la sua cultura e le sue tradizioni, vale tanto per il cibo e l’abbigliamento quanto per le effusioni. In Cina il bacio è vietato, considerato antigienico e inopportuno mentre in alcuni popoli africani è reputato un atto impuro. Può essere scambiato poggiando le labbra sulla guancia o sulle labbra della persona che abbiamo davanti, ma anche sfiorandosi la punta del naso.

World Kiss Day 2018: tra cinema, arte e letteratura

Il cinema, l’arte e la cultura celebrano da sempre questo gesto d’affetto, in pochi non conoscono il bacio di Klimt, la tela è una celebrazione totale dell’eros, per non parlare dei baci cinematografici che per anni hanno fatto sognare le più romantiche, da Via col vento a Dirty Dancing fino a Ufficiale e gentiluomo. I baci nella nostra cultura non mancano, Dante trasalì dinanzi al racconto del bacio di Paolo e Francesca, Catullo fu ben coinvolto da quello con l’amata Lesbia. Centinaia di baci hanno contribuito a edificare la nostra civiltà, persino Giuda, in cambio di trenta denari, ne diede uno a Gesù.

Che sia un “osculum”, secondo i latini un bacio fraterno e amicale, un “basium”, bacio sulla bocca ma affettuoso e non passionale o un “savium”, bacio erotico e intenso, non lasciarsi trasportare è sempre un’impresa ardua.

Non resta che celebrare la ricorrenza e per farlo, cosa meglio di un bacio?


Tags :