Palermo, morta travolta da onda: i suoi organi salvano quattro vite

  • blog notizie - Palermo, morta travolta da onda: i suoi organi salvano quattro vite Martina Bologna donazione organi

Martina Bologna, ragazza di tredici anni che sabato scorso aveva subito un grave trauma alla testa dopo essere stata travolta da un’onda ad Isola delle Femmine, località balneare in provincia di Palermo, purtroppo non ce l’ha fatta. La giovane ragazza è morta ieri nel reparto di rianimazione dell’Ospedale Cervello, le ferite riportate alla testa erano troppo gravi. I genitori, nonostante il terribile momento che stanno passando, hanno compiuto un gesto di grande solidarietà e beneficenza decidendo di permettere la donazione degli organi dell’ormai defunta figlia.

I genitori di Martina permettono la donazione degli organi

Una decisione, quella di donare gli organi, che i genitori della sfortunata ragazza hanno preso a seguito del comunicato emesso dalla direzione dell’Ospedale Cervello di Palermo che dichiarava la morte cerebrale della sfortunata palermitana, ma che comunque testimonia il buon cuore e la cura verso il prossimo di questa coppia di genitori, che hanno compiuto un gesto di enorme valore sociale. Come riportato da palermo.gds.it, i coniugi Bologna hanno permesso la donazione dei due reni, le cornee, il fegato ed il cuore, organi destinati a pazienti in età pediatrica.

La morte di Martina

Si conclude così una vicenda terribile: Martina si trovava vicino la cosiddetta “Scogliera Azzurra” ad Isola delle Femmine, distesa vicino ad uno scoglio intenta a prendere il sole, quando un’onda d’un tratto l’avrebbe trascinata in mare. Nel vano tentativo di salvarsi la ragazza avrebbe battuto la testa su una roccia, perdendo i sensi e restando sott’acqua esanime.

A quel punto i bagnanti lì presenti hanno richiesto il soccorso di due bagnini che si sono prontamente tuffati in mare per salvare la povera Martina: uno dei due ha addirittura rischiato di annegare, e sarebbe stato successivamente salvato dalle persone lì presenti. I due bagnanti, una volta riusciti a recuperare Martina, e l’hanno trasportata a bordo di un’imbarcazione del primo soccorso per portarla il prima possibile in ospedale. Purtroppo non c’è stato niente da fare per lei, la ragazza non è riuscita a farcela, ma la sua morte è almeno valsa come un enorme aiuto per dei bambini che avevano bisogno di un trapianto d’organi.


Tags :