Trump a Londra, protesta in città: tensione con la May su tema Brexit

  • blog notizie - Trump a Londra, protesta in città: tensione con la May su tema Brexit Trump Londra

Non sono mancate le polemiche durante la visita di Donald Trump a Londra: il Presidente degli Stati Uniti, giunto insieme alla moglie Melania Trump nella capitale del Regno Unito per la loro prima visita ufficiale alla Corte di San Giacomo. In tema di politica non si sono fatte attendere le polemiche da parte del popolo inglese, che, approfittando della presenza di Donald Trump a Londra hanno manifestato in piazza per esprimere il loro dissenso nei confronti del contestatissimo Presidente degli U.S.A.

La protesta della Stop Trump Coalition

“Vogliamo mostrare agli americani che hanno il sostegno del mondo, e far capire al nostro governo che non è accettabile normalizzare e legittimare il modo di fare e le politiche di Trump”. Queste le motivazioni espresse da uno dei fondatori della Stop Trump Coalition che hanno portato tantissime persone a scendere in strada per la città a manifestare contro l’apparizione di Donald Trump nello United Kingdom: prevista per oggi un’altra manifestazione, più imponente, che culminerà a Trafalgar Square. Come riporta tg24.sky.it, nella nottata di ieri invece la protesta è continuata, l’obiettivo era quello di fare il più rumore possibile (utilizzando pentole e vuvuzela) per non far dormire il quarantacinquesimo Presidente degli Stati Uniti.

Trump – May, tensione sul tema Brexit

“Non esiste un’alleanza più stretta della nostra relazione speciale con gli Stati Uniti, e non ci sarà in futuro un’alleanza più importante”. Con queste parole il premier inglese Theresa May ha commentato il rapporto diplomatico tra Gran Bretagna e Stati Uniti; eppure, nonostante le parole al miele per la nazione a stelle e strisce, pare che non le polemiche non si siano fermate per le strade di Londra.

Un affondo in punta di fioretto per il mecenate statunitense, che critica il piano per la Brexit proposto da Theresa May che tanto sta facendo discutere i sostenitori dell’uscita dall’Unione Europea dell’Inghilterra: “Brexit significa Brexit e le persone hanno votato per la rottura. Ma forse hanno preso una strada diversa, non sono sicuro sia quella per cui la gente ha votato”. Non s’è fatta attendere la risposta della May: “La mia proposta è fedele alla richiesta degli elettori”.


Tags :