Sammy Basso si laurea in Scienze Naturali all’Università di Padova

  • blog notizie - Sammy Basso si laurea in Scienze Naturali all’Università di Padova Sammy Basso

“Ci sono persone che con le loro azioni sono da esempio per molti. È questo il caso di @SammyBasso che da anni si impegna per la #ricerca sulla #progeria. Oggi Sammy si è laureato in #Scienze Naturali all’università di Padova e noi gli facciamo i complimenti!”. Questo tweet è stato pubblicato dall’Università degli Studi di Padova, dove Sammy Basso, simbolo italiano della ricerca contro la progeria (la malattia dell’invecchiamento precoce), ha conquistato uno dei passi più importanti della sua vita laureandosi in Scienze naturale nell’ateneo dove insegnò anche Galileo Galilei.

Come riporta huffingtonpost.it, al di là del suo enorme impegno per combattere questa terribile malattia da cui è affetto, Sammy Basso non ha mai smesso di studiare. E’ proprio grazie alla sua voglia di apprendere e di migliorare che l’ateneo patavino ha avviato un iter collaborativo tra ufficio disabilità, personale docente e tecnico che ha permesso il percorso inclusivo di Basso.

La storia di Sammy Basso

Quella di cui è affetto il giovane vicentino è la sindrome Hutchinson – Gilford (HGPS), conosciuta anche come malattia dell’invecchiamento precoce: questo problema di salute è genetico e rarissimo, colpisce infatti un bambino ogni 4-8 milioni di nati. Stando ai dati riportati dall’Associazione Italiana Progeria, esistono 70 casi al mondo di progeria, 5 dei quali vivono in Italia. L’associazione italiana sopracitata è stata fondata proprio dai genitori di Sammy, Laura ed Amerigo, quando il neolaureato ventiduenne aveva solo dieci anni, con l’intento di aumentare i fondi devolti alle ricerche su questa terribile malattia che è ancora poco conosciuta vista la bassa incidenza su scala mondiale.

La lettera di Sammy al Papa

Sammy Basso si era già guadagnato un pizzico di fama apparendo tra le pagine diversi giornali e siti web quando, nel 2013, ha inviato una lettera a Papa Bergoglio per complimentarsi con lui per quanto riguardava il suo modo schietto e diretto con cui si rivolgeva alla gente. Questo bel pensiero è stato ricambiato con una chiamata da parte del Papa a Sammy, che è stato molto felice di parlare con il Pontefice.


Tags :