UE – Giappone, firmato accordo su base commerciale per libero scambio

  • blog notizie - UE – Giappone, firmato accordo su base commerciale per libero scambio UE area commerciale

E’ stato firmato a Tokyo il primo accordo di libero scambio tra Unione Europea e Giappone, trattato che legherà le due aree del mondo con la sottoscrizione di diverse intese a base commerciale per un aumento delle facilità in campo di scambio. Hanno firmato questo accordo il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk, il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Junker ed il premier giapponese Shinzo Abe, che hanno sottoscritto quello che loro stessi hanno definito “un messaggio potente contro il protezionismo”.

L’accordo commerciale tra Unione Europea e Giappone

Secondo quanto riporta ilsole24ore.come, in base agli accordi appena raggiunti tramite la sottoscrizione di questo accordo, il Giappone annullerà il 94% dei dazi su prodotti importati dall’Unione Europea, incluso l’80% dei prodotti agricoli ed ittici, riducendo dunque il costo dei manufatti come vino, carne di maiale e formaggi. Di tutta risposta, l’Unione Europea s’è accordata per cancellare le imposte sui prodotti giapponesi del 99%, garantendo in aggiunta un periodo di otto anni in cui verrà posta maggiore apertura distributiva sul mercato delle auto ed un periodo di sei anni per gli apparecchi televisivi. L’accordo andrà ratificato entro il 2019, prima della sua entrata effettiva in vigore.

Le parole di Junker

A seguito della sottoscrizione di questo importante accordo commerciale, il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Junker s’è così espresso: “Con la firma dell’accordo di partenariato economico con il Giappone – scrive così il presidente della Commissione UE – stiamo facendo una dichiarazione sul futuro del commercio libero ed equo. L’accordo mette equità e valori al centro. Non c’è protezione nel protezionismo e non c’è unità dove c’è l’unilateralismo”. L’accordo tra Unione Europea e Giappone lancia un importante segnale contro il proibizionismo ed apre a nuove collaborazioni commerciali tra le due aree commerciali; comunque sia, le due parti si incontreranno nuovamente per ritoccare gli ultimi aspetti e definire alla perfezione gli accordi stipulati tramite il trattato prima della sua definitiva ratificazione.


Tags :