Verona, incidente sull’A4: morta donna tamponata da Marco Paolini

  • blog notizie - Verona, incidente sull’A4: morta donna tamponata da Marco Paolini Incidente Verona

Purtroppo Alessandra Lighezzolo non ce l’ha fatta: è morta ieri all’ospedale di Borgo Trento la donna che, alla guida della sua autovettura lungo il tratto veronese sull’autostrada A4, è stata vittima di un tamponamento che le ha causato dei gravi traumi, dovuti al cappottamento della sua auto. A causare l’incidente sarebbe stato l’attore Marco Paolini, la posizione dell’attore bellunese adesso di aggrava considerevolmente: prima del decesso della vittima dell’incidente, il fautore del tamponamento era già stato accusato di lesioni gravissime, cambierà ora il capo d’accusa con possibile dirottamento dell’accusa verso l’omicidio stradale, previsto dall’articolo 589 bis.

La dinamica dell’incidente

Lo scontro tra le due auto pare che sia avvenuto per una distrazione: Marco Paolini, alla guida della sua Volvo, avrebbe perso per un attimo il controllo del suo mezzo a causa di un colpo di tosse, avrebbe sbandato verso la corsia destra dell’A4, colpendo ad alta velocità la Fiat 500 della vittima. Da qui, il cappottamento dell’auto colpita e il disastro che ne è conseguito. Con l’arrivo della notizia della morte cerebrale di Alessandra Lighezzolo, giunta verso le 20:00 della giornata di ieri, è esplosa la sofferenza dei suoi cari: la donna, rinomata titolare di un negozio per bambini a Vicenza, lascia il marito e due figli. Una vicenda drammatica a cui ha preso parte anche una delle migliori amiche della vittima, anche lei vicentina, che avrebbe però riportato ferite meno gravi, secondo quanto appreso da tgcom24.mediaset.it.

La morte della Lighezzolo

“E’ stata colpa mia, ho avuto una distrazione”. Paolini, rimasto sotto shock nonostante non abbia riportato alcuna ferita, ha cancellato ogni suo appuntamento di lavoro con il teatro ed ha dichiarato di voler essere presente e disponibile per qualunque necessità che le vittime dell’incidente abbiano. La Lighezzolo aveva subito un arresto cardiaco proprio qualche attimo dopo l’incidente, ed era stata miracolosamente salvata dal 118 per poi essere immediatamente trasferita nell’ospedale più vicino: purtroppo ieri è giunto il triste epilogo ad una vicenda infausta.


Tags :