Sergio Marchionne, condizioni gravi ed irreversibili per manager Fca

  • blog notizie - Sergio Marchionne, condizioni gravi ed irreversibili per manager Fca Sergio Marchionne

Sergio Marchionne è in coma irreversibile e non tornerà alla guida di Fca, il gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Nei giorni scorsi, come riporta gazzettino.it, le sue condizioni di salute sono andate aggravandosi sempre più, accelerando di fatto il processo di transizione al vertice del gruppo automobilistico previsto per l’anno prossimo.

Le condizioni di Marchionne

Ufficialmente, per l’uomo che ha salvato il gruppo Fiat era prevista un’operazione alla spalla destra che si sarebbe dovuta risolvere senza troppe complicazioni: qualcosa però è andato storto, e quello che sarebbe dovuto essere un breve periodo di convalescenza post-operazione adesso è un conto alla rovescia. Le nefaste notizie sono arrivate dal presidente del gruppo John Elkann, che ha così detto: “Sono profondamente addolorato per le condizioni di Sergio. Si tratta di una situazione impensabile fino a poche ore fa, che lascia a tutti quanti un senso di ingiustizia”. Fonti vicine all’ospedale dove Sergio Marchionne è stato operato, l’Universitatsspital di Zurigo, parlano di un coma profondo ed irreversibile: le condizioni del manager italiano sarebbero molto gravi.

Il commento di Mattarella e Berlusconi

Dopo aver appreso la nefasta notizia, non sono mancate le parole di cordoglio nei confronti dei familiari di Marchionne da parte dei più importanti membri della società italiana. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha così commentato la vicenda: “Apprendo con profondo dispiacere le ultime notizie riguardanti le condizioni di Sergio Marchionne. In questo momento il mio commosso pensiero va ai suoi familiari”. “Sono molto colpito”, queste invece le parole di Silvio Berlusconi sul repentino aggravarsi delle condizioni di salute di uno dei pezzi grossi del gruppo Fca, considerato dall’ex Presidente del Consiglio dei Ministri “certamente il numero uno dei manager italiani”. Nel frattempo, le gravi condizioni di salute di Marchionne fanno crollare il borsa il gruppo Fiat Chrysler Automobiles: le azioni hanno perso il 4,3% a 15,71 euro nella prima seduta dopo l’avvicendamento con Mike Malley.


Tags :