Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Assalita una prigione di Tripoli: tra i detenuti il figlio di Gheddafi

Caos in Libia dove una milizia armata fedele al governo di unione nazionale del premier Fayez al-Serraj ha assaltato e preso il controllo del carcere di Al Hadaba, a Tripoli, nella periferia meridionale della capitale.  Lo riferiscono i media libici.

Tra i detenuti il figlio di Gheddafi

Nella struttura sono reclusi diversi esponenti dell’ex regime, compresi Saadi Gheddafi – figlio del defunto rais Muammar – e l’ex capo degli 007 Abdallah al Senoussi. Secondo diverse fonti, i prigionieri sono stati trasferiti in un “luogo sicuro”.

Gli islamisti hanno minacciato di giustiziare il figlio di Gheddafi, Saif, che era nella prigione di Al-Habada, sotto il loro controllo.

Per questo le milizie di Tajouri hanno assaltato il carcere dove sono reclusi diversi esponenti dell’ex regime, compreso l’ex capo degli 007 Abdallah al Senoussi e trasferito i prigionieri in un «luogo sicuro».

Secondo la Bbc, nell’assalto alla prigione, gestita da una milizia filo-islamica non riconosciuta dal governo, due guardie sono rimaste uccise.

Alla radio tunisina Shems fm, l’attivista e membro del Consiglio superiore della magistratura in Libia, Khaled Ghouil, ha riferito che i prigionieri “stanno bene”.

I motivi politice dell’attacco

Gli scontri sembra legati all’incontro del 2 maggio fra Al-Serraj e il generale Khalifa Haftar, ex fedelissimo di Gheddafi che controlla la Cirenaica. Le milizie islamiste che fanno capo al Gran Muftì Sadiq al-Ghariani e all’ex premier Khalifa Ghwell avrebbero minacciato di attaccare il quartiere generale di Al-Serraj ma sono state contrastate dalla milizia Raqa e dalle Brigate rivoluzionarie di Tripoli, fedeli a un altro signore della guerra tripolino, Haitem Tajouri.

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed