Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Carabinieri travolti da auto che non si ferma all’alt: due ricercati

Carabinieri travolti da auto

Carabinieri travolti da auto. E’ caccia a Genova a due malviventi che a bordo di un’auto rubata hanno forzato un posto di blocco dei carabinieri investendo tre militari. Subito partite le ricerche dei due occupanti dell’auto, forse stranieri. Uno dei militari ha esploso 4 o 5 colpi contro l’automobile in fuga, una Toyota Yaris risultata rubata, colpendo il veicolo al vano motore e alle gomme.

Carabinieri travolti da auto: feriti gli agenti, nessuno in pericolo di vita

Sul posto sono arrivate diverse volanti della polizia e dei soccorsi tra cui 2 ambulanze. I tre carabinieri rimasti feriti sono stati trasportati in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale di Voltri, la donna – in condizioni più gravi – non rischierebbe la vita.

Gli spari hanno indotto in via precauzionale a sospendere per alcuni minuti l’allenamento del Genoa sul campo sportivo “Signorini” di Pegli, che si trova vicino al casello autostradale e all’area coinvolta.

La scena scatena il panico al campo sportivo “Signorini”, dove è in corso l’allenamento del Genoa. Quei colpi all’inizio vengono scambiati per petardi. Quando qualcuno capisce, l’allenamento viene interrotto per qualche minuto. I giocatori si radunano nella parte del campo più lontana: «Non ci siamo resi conto subito, sembravano mortaretti».

Nella nota diffusa a tutti gli agenti sguinzagliati sul territorio viene detto espressamente che i banditi potrebbero essere armati. Non possono essere andati troppo lontano, il raggio di ricerca è di due o tre chilometri, ma non si può escludere del tutto che i malviventi abbiano qualche appoggio locale. Non si conoscono ancora le generalità dei due criminali che ieri hanno seminato il terrore a Pegli, dove per un soffio non si è sfiorata una tragedia.

Secondo un’inchiesta del nucleo operativo della compagnia di Arenzano, i due fuggiaschi sono ladri d’appartamento, di nazionalità albanese. C’è un’idea molto precisa sulle loro identità e il sospetto che abbiamo commesso decine di furti negli ultimi mesi.

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed