Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Catalogna al voto, scontri con la polizia: oltre 300 feriti

voto

Un voto carico di tensione come preannunciato dagli eventi delle scorse settimane. Dalle sei del mattino è iniziata la battaglia per il referendum in Catalogna.

Nei seggi di Barcellona e della regione i militanti del Sì all’indipendenza hanno affrontato le forze dell’ordine. Il seggio dove avrebbe dovuto votare il governatore catalano Carles Puigdemont è stato tra i primi ad essere bloccato dalla polizia.

Proiettili di gomma contro la folla

Gli agenti hanno usato proiettili di gomma  hanno caricato la folla in attesa davanti a diversi seggi elettorali, ha riferito la tv pubblica Tv3.

Negli scontri, secondo l’ultimo bilancio riferito dal portavoce del governo catalano Jordi Turull, ci sarebbero stati almeno 337 tra contusi e feriti, alcuni dei quali gravi, mentre le autorità di Madrid hanno indicato che anche 11 agenti, tra cui nove poliziotti e due membri della Guardia Civil, sono stati feriti leggermente.

La «brutalità ingiustificata» della polizia contro gli elettori catalani è «una vergogna che accompagnerà per sempre l’immagine dello Stato spagnolo», ha detto Puigdemon.

Seggi presidiati per evitare il sequestro

Migliaia di attivisti hanno presidiato i seggi per evitare il sequestro delle schede e delle urne. Gli agenti della polizia regionale, che avevano ricevuto l’ordine di sigillare tutti i centri di voto in molti casi si sono mantenuti neutrali, rifiutandosi di fatto di agire con la forza.

Madrid considera «illegale» questa consultazione e ha dalla sua parte la legge spagnola e le sentenze della Corte Costituzionale.

«Vuoi che la Catalogna diventi uno Stato indipendente in forma di Repubblica?». È questa la domanda che i catalani trovano sulle schede elettorali.

Sono 5,3 milioni i cittadini che possono votare a Barcellona e in Catalogna la battaglia del referendum continuerà fino alle 21.

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed