Chi è Carlo Conti

  • blog notizie - Carlo Conti

Biografia

Carlo Natale Marino Conti nasce il 13 marzo del 1961 a Firenze. Cresciuto senza poter conoscere il padre (morto quando Carlo ha solo un anno e mezzo), il giovane Conti si diploma in ragioneria e trova lavoro in banca; a venticinque anni, però, si licenzia per dedicarsi completamente alla radio, passione che lo coinvolge sin dalla fine degli anni Settanta.

Dopo avere lavorato come direttore artistico alla Lady Radio di Alessandro Benedetti e aver collaborato con Marco Baldini, Gianfranco Monti e Leonardo Pieraccioni, proprio con Pieraccioni nel 1986 dà vita a “Succo d’arancia”, trasmissione comica cui prende parte anche Giorgio Panariello.

I tre, dunque, costituiscono un trio, chiamato “Fratelli d’Italia”, che si fa conoscere in tutta la Toscana. Dopo avere debuttato in Rai a “Discoring”, nel 1989 Carlo Conti conduce su Cinquestelle il programma comico “Vernice fresca”, prima di tornare su Raiuno con “Big!”, “Big box” e “Uno per tutti”, trasmissioni per ragazzi.

Nel 1992 è alla guida de “L’attesa”, mentre l’anno successivo presenta “La festa della mamma” e, accanto a Ettore Andenna, “Giochi senza frontiere”. A metà degli anni Novanta il conduttore toscano porta su Videomusic “Aria fresca”, show comico da lui stesso ideato, dal quale viene tratto anche un disco, cantato da Carlo con Giorgio Panariello. Lo stesso gruppo di artisti di “Aria fresca” nel 1996 approda su Raiuno con “Su le mani”; l’anno successivo, invece, è la volta di “Va ora in onda”.

Dopo essere stato chiamato a presentare il gioco preserale “Luna Park” e “Miss Italia nel mondo”, nel 1998 Carlo Conti prende il posto di Alessandro Greco in “Colorado – Due contro tutti”, e recita nel film di Neri Parenti “Paparazzi”. Presentatore di “Sanremo Top” al fianco di Tiberio Timperi e Veronica Pivetti, viene poi chiamato a condurre “Cocco di mamma”, game show in prima serata in cui alcuni ragazzi tra i diciotto e i venticinque anni si sfidano per conquistare il titolo di fidanzato ideale.

A partire dall’autunno del 1998 Carlo Conti è alla guida di “In bocca al lupo”, quiz preserale che lo impegna per due anni. Nella stagione televisiva 2000/2001, invece, è uno dei padroni di casa del contenitore “Domenica In”, dove viene riconfermato l’anno successivo (al fianco di Ela Weber, Antonella Clerici e Mara Venier). Dopo il fallimento de “Il gladiatore”, game show di prima serata cancellato a causa degli ascolti mediocri, a luglio del 2001 Conti conduce la puntata pilota de “I raccomandati”, che viene poi riproposto nel 2003.

Nello stesso anno è direttore artistico e presentatore di “Miss Italia”, e per la prima volta viene chiamato a presentare “L’anno che verrà”, la trasmissione di Raiuno in onda la sera del 31 dicembre. In seguito, appare in “50 canzonissime”, e il 22 marzo del 2004 è accanto a Daniele Piombi alla guida del “Premio Regia Televisiva”.

Dopo il reality show di scarso successo “Ritorno al presente”, nel 2006 Conti sostituisce Amadeus nella conduzione dell'”Eredità”, quiz preserale di Raiuno, che per un paio di anni si alterna con “Alta tensione – Il codice per vincere”, condotto sempre da lui. Nella seconda metà del decennio conduce anche “Fratelli di test” e “I fuoriclasse”, gara canora per interpreti non professionisti.

A partire dal 12 gennaio del 2008, Carlo Conti propone un nuovo varietà, intitolato “I migliori anni”, nei quali viene presentata una giocosa competizione tra vari decenni del Novecento, dagli anni Cinquanta a oggi. Lo show ottiene subito ottimi ascolti, al punto da essere riproposto anche negli anni successivi.

Nella primavera del 2010 prova a rivivere i fasti di “Aria fresca” conducendo su Raiuno “Voglia d’aria fresca”, programma comico che vede nel cast diversi artisti di “Zelig”. Dopo essere stato alla guida del pilota “Non sparate sul pianista”, nel 2011 l’artista toscano conduce “Lasciami cantare!”. Nella primavera del 2012, invece, porta su Raiuno “Tale e quale Show”, talent che vede sfidarsi otto personaggi famosi chiamati a imitare un celebre cantante reinterpretandone un brano. Il programma conquista progressivamente l’attenzione e i favori del pubblico, e viene riconfermato anche per le stagioni successive.

Dopo aver presentato con Vanessa Incontrada i “Wind Music Awards” ed essersi sposato con la costumista Francesca Vaccaro, nel 2013 ottiene uno strepitoso successo con la terza edizione di “Tale e quale Show” e pubblica il libro “Cosa resterà dei migliori anni”, scritto a sei mani con Leopoldo Siano ed Emanuele Giovannini. L’8 febbraio del 2014 diventa padre di Matteo, il suo primogenito, nato nella clinica Villa Donatello di Firenze.

Nel 2015 conduce l’edizione del Festival di Sanremo numero 65.