Chi è James Franco

  • blog notizie - James Franco

Biografia • Brillando

James Edward Franco nasce a Palo Alto (California, USA) il giorno 19 aprile 1978. Cresciuto in California assieme ai fratelli David e Tom, le origini famigliari provengono da differenti parti d’Europa, precisamente Italia, Portogallo e Svezia, da parte del padre, e origini russe ed ebraiche da parte della madre. Dopo aver studiato lingua inglese alla UCLA (University of California, Los Angeles), James studia per cinque mesi recitazione, debuttando in un episodio del telefilm “Pacific Blue”. James Franco debutta al cinema recitando nella commedia “Mai stata baciata” (1999, con Drew Barrymore).

Dopo una serie di provini, viene selezionato per far parte del cast della serie televisiva statunitense “Freaks and Geeks”, ma questa viene sospesa dopo una sola stagione e mai più ripresa.

L’anno del lancio è il 2002, quando James Franco vince un Golden Globe come miglior attore protagonista per la sua interpretazione di James Dean nel film tv omonimo (per cui viene anche candidato all’Emmy); sempre nello stesso anno ottiene grande fama a livello internazionale grazie alla sua partecipazione nel film “Spider-Man”, in cui interpreta Harry Osborn, amico-nemico di Peter Parker.

In seguito James Franco recita al fianco di Robert De Niro in “Colpevole d’omicidio” e viene diretto da Robert Altman in “The Company”. Torna ad interpretare Harry Osborn nei due capitoli successivi che il cinema dedica a Spider-Man (2004 e 2007), mentre nel 2005 debutta alla regia con due lungometraggi: “Fool’s Gold” e “The Ape”, di cui cura anche la sceneggiatura.

Nel 2007 recita nel film di Paul Haggis “Nella valle di Elah”, poi dirige e scrive il terzo film “Good Time Max”. Nel 2008 ricopre i panni del figlio di Richard Gere nel dramma romantico “Come un uragano”, e quelli dell’amante omosessuale di Sean Penn in “Milk” (di Gus Van Sant).

Sempre nel 2008 diviene testimonial di “Gucci by Gucci”, nuova fragranza del profumo che porta il marchio Gucci.

James Franco vive a Los Angeles dove si diletta anche come pittore e scrittore.

Nel 2010 recita in “127 ore” (127 Hours), per la regia di Danny Boyle. Gli anni successivi sono costellati da numerose partecipazioni a film. Nel 2014 pubblica una raccolta di poesie, “Directing Herbert White”.