Chi è Penelope Cruz

  • blog notizie - Penelope Cruz

Biografia

Penelope Cruz Sanchez è nata il 28 aprile 1974 a Madrid in Spagna, da padre commerciante e madre parrucchiera. Pe, come era soprannominata in famiglia, è poi cresciuta nella città spagnola insieme agli altri fratelli, Monica e Eduardo.

Alta 1 metro e 68 per 49 chili, Penelope si è rivelata fin da fanciulla molto portata per il balletto, al punto di abbandonare poi le scuole superiori per concentrarsi sul ballo e la recitazione. Studia infatti danza classica al Conservatorio Nazionale di Spagna ma frequenta anche la scuola di Angela Garrido, quella di Danza Jazz di Raul Caballero. Trasferitasi a New York, studia per quattro anni recitazione alla scuola di Cristina Rota.

Nel frattempo, però, conscia della sua bellezza umbratile e non comune, abbandona gli studi regolari e si guadagna da vivere come indossatrice. Fa la copertura di magazine di moda, e appare qualche volte nei clip del gruppo Mecano. A soli quattordici anni, diventa presentatrice della televisione con “La quinta marcha”, una trasmissione per ragazzi

La svolta della sua carriera arriva tre anni dopo, quando a soli diciassette anni gira il film “Prosciutto Prosciutto”, del regista “almodovariano” Bigas Luna. Il suo talento, e anche la sua bellezza dolce e naturale, attira gli spettatoti nei cinema. In seguito, gira con Fernando Trueba “Belle Epoque”, film di grande successo che le ha portato importanti riconoscimenti e grande fama. Nel 1993 lavora anche per la nostra cinematografia. Interpreta “La ribelle” di Aurelio Grimaldi prima e “Per amore solo per amore” di Giovanni Veronesi dopo.

Nel 1997 è protagonista di alcuni film in Spagna: “Carne tremula” del suo mentore Pedro Almodóvar e “Apri gli occhi” del bizzarro Alejandro Amenábar. Penelope però è anche molto impegnata nel sociale e supporta con grande fervore la causa di Madre Teresa di Calcutta. Proprio in quegli anni ha avuto modo di trascorrere alcuni mesi in Uganda come volontaria e di svolgere altre importanti opere di volontariato. Dopo aver girato “Hi-Lo Country”, il suo primo film negli Stati Uniti dopo il suo sbarco a Hollywood nell’98, dona l’intero compenso alla missione di Madre Teresa a Calcutta, dove fra l’altro ha avuto il privilegio di soggiornare nel 1996, a testimonianza del fatto che il suo non è un interesse di facciata.

L’attrice è anche tra i finanziatori della Fondazione Sabera che costruisce a Calcutta una casa e una scuola per ragazze bisognose e una clinica per gli ammalati di tubercolosi.

Il successo planetario per Penelope arriva nel ’99 grazie all’interpretazione di “Tutto su mia madre” di Pedro Almodóvar, film che vince premi in tutto il mondo ma soprattutto l’Oscar come miglior film straniero. La bellissima, commovente, pellicola di Almodovar la conferma icona della ragazza dolce e sensuale, donna sensibile e misteriosa che sa però anche essere tremendamente sexy.

Tra il 2000 e il 2001 è protagonista di “Per incanto o per delizia” di Fina Torres, “Passione ribelle” di Billy Bob Thornton, “Blow” di Ted Demme e “Il mandolino del capitano Corelli” di John Madden oltre a “Vanilla Sky” di Cameron Crowe.

Di rigorosa fede vegetariana, Penelope è stata legata sentimentalmente a Matt Damon, Nicolas Cage, Matthew McConaughey, e, come hanno riportato le cronache mondiali con gran clamore, compagna di Tom Cruise che per lei ha abbandonato la moglie Nicole Kidman.

Tra gli ultimi film di successo interpretati ricordiamo “Volver” (2006, di Pedro Almodovar), “The Good Night” (2007, di Jake Paltrow), “Vicky Cristina Barcelona” (2008, di Woody Allen), “Gli abbracci spezzati” (2009, di Pedro Almodovar), “Nine” (2009, di Rob Marshall).

Nel luglio 2010 si unisce in matrimonio con l’attore spagnolo Javier Bardem. Poche settimane più tardi annuncia la sua gravidanza. Mentre è incinta gira le scene del film “Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare”, che esce nelle sale italiane nel mese di maggio del 2011.