Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Ticket sanitario, come e chi può richiedere l’esenzione

ticket

Per ticket sanitario s’intende quella tassa che i cittadini pagano per alcuni servizi sanitari. Non tutti sanno che per alcune categorie di pazienti è prevista l’esenzione. Vediamo in che modo può essere richiesta e soprattutto chi può richiederla.

Come richiedere l’esenzione?

L’esenzione deve essere richiesta all’Asl di residenza, solo se si è in possesso di un certificato medico che attesti la presenza di una o più malattie incluse nel DM 28 maggio 1999, n. 329 e successive modifiche.

Quali malattie hanno il diritto al’esenzione?

MALATTIE RARE

Tutte quelle patologie gravi, invalidanti e spesso prive di terapie specifiche. Il ministero, se è necessario indagherà sulla genetica familiare per la diagnosi della rara malattia.

GRAVIDANZA

Le donne in stato di gravidanza hanno diritto a non pagare il ticket per alcune prestazioni specialistiche e diagnostiche per tutelare la loro salute e quella del bambino. L’elenco di queste prestazioni è contenuto nel Decreto ministeriale del 10 settembre 1998.

TEST HIV

All’interno delle strutture sanitarie pubbliche il test anti-HIV è anonimo e gratuito.

DIAGNOSI PRECOCE TUMORI

L’esenzione è prevista per alcune tipologie di tumori e per alcune prestazioni specifiche:

  • mammografia, ogni due anni, per le donne in età compresa tra 45 e 69 anni
  • esame citologico cervico-vaginale o PAP Test ogni tre anni, per le donne in età compresa tra 25 e 65 anni.
  • colonscopia, ogni cinque anni,  di età superiore a 45 anni.

INVALIDITA’

Tutti gli invalidi, che hanno un grado di deficit verificato dall’Asl di residenza hanno diritto all’esenzione del ticket sanitario per alcune o in alcuni casi per tutte le prestazioni specialistiche.

REDDITO

Anche chi ha delle condizioni economiche difficili può richiedere l’esenzione dal ticket sanitario. Ma solo le seguenti categorie:

  • Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.
  • Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore a 65 anni, con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro
  • Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico.

Titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Come fare per ottenere questo tipo di esenzione?

Il medico di famiglia o il pediatra, verificano, su richiesta dell’assistito, il diritto all’esenzione e lo comunicano e riportano il relativo codice sulla ricetta.

Per i disoccupati che vogliono richiedere l’esenzione, questa deve essere autocertificata annualmente dal paziente presso la Asl di appartenenza, che rilascia un apposito certificato.

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed