Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Trump deve ritirare la riforma: non ha i numeri per abolire Obamacare

obamacare

La proposta di riforma sanitaria che era pensata per abrogare e sostituire l’Obamacare è stata ritirata. Su richiesta del presidente Donald Trump, Ryancare è morta prima di nascere.

Trump ha voluto però sottolineare di sostenere comunque Paul Ryan, lo speaker alla Camera che non è riuscito a unire il partito e dunque a raccogliere i voti necessari per l’approvazione della cosiddetta Ryancare.

«Ora avanti sulle tasse. E quando l’Obamacare esploderà allora forse i democratici apriranno su un accordo» ha commentato Trump parlando col Washington Post e il New York Times.

Salta il piano di Trump

I repubblicani, a corto di voti alla Camera Usa, hanno ritirato il loro disegno di legge per la riforma. A chiedere il ritiro è stato direttamente il presidente.

Il voto previsto stasera alla Camera dei rappresentanti è stato dunque annullato. Il presidente della Camera, il repubblicano Paul Ryan, era andato alla Casa Bianca per avvisare Trump.

Sembra che a causa dei numerosi dissidenti interni al partito, il progetto di legge per rimpiazzare la copertura sanitaria voluta da Barack Obama non avrebbe avuto i voti sufficienti per essere approvata.

Tentare di negoziare con i deputati repubblicani, andando comunque al voto avrebbe portato alla prima sconfitta parlamentare per il presidente degli Stati Uniti.

A questo punto Trump mezz’ora prima del voto e il presidente gli ha chiesto di ritirare il disegno di legge.

In conferenza stampa alla casa Bianca, il presidente ha spiegato: il progetto di legge “era molto vicino all’approvazione, era una legge ottima. Sono deluso, ma la prossima volta faremo meglio”.

Da canto suo Ryan ha commentato: “Dovremo tenerci l’Obamacare, per i repubblicani “è un giorno triste” ma “non è la fine”.

“Per l’immediato futuro dovremo tenerci l’Obamacare”, ha aggiunto il presidente della Camera.

Chiaramente opposto il commento della leader dei democratici alla Camera Usa, Nancy Pelosi: “Oggi è un grande giorno per il nostro Paese, è una vittoria per il popolo americano”, ha detto in conferenza stampa.

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed